tenere

tenere
tenere /te'nere/ [dal lat. tenēre ] (pres. indic. tèngo [ant. tègno ], tièni, tiène, teniamo [ant. tegnamo ], tenéte, tèngono [ant. tègnono ]; pres. cong. tènga..., teniamo, teniate, tèngano [ant. tègna..., tegnamo, tegnate, tègnano ]; imperat. tièni, tenéte ; pass. rem. ténni, tenésti, ecc. [ant. tenéi o tenètti, tenésti, ecc.]; fut. [contratto] terrò, ecc.; condiz. [contratto] terrèi, ecc.; part. pass. tenuto ).
■ v. tr.
1. [far stare qualcuno o qualcosa in mano propria, tra le proprie braccia o in altro modo perché non cada, non si muova e sim.: t. in mano un libro ; t. in braccio un cagnolino ] ▶◀ mantenere, reggere.  serrare, stringere.  sostenere. ◀▶ lasciare (cadere), (fam.) mollare.
● Espressioni: tenere a bada ➨ ❑; tenere al corrente ➨ ❑; fig., tenere d'occhio ➨ ❑; fig., tenere in piedi ➨ ❑.
2.
a. [far stare qualcosa per un certo tempo in una posizione: t. la porta chiusa ; t. gli occhi aperti ] ▶◀ mantenere, (lett.) serbare.
● Espressioni: fig., tenere a freno ➨ ❑; fig., tenere banco ➨ ❑; fig., tenere compagnia (a qualcuno) ➨ ❑; fig., tenere conto (di qualcosa o qualcuno) ➨ ❑; fig., tenere da conto ➨ ❑; fig., tenere in considerazione ➨ ❑; fig., tenere in gran conto ▶◀ e ◀▶ [➨ tesaurizzare (2)]; fig., tenere la lingua a posto [assol., astenersi dal dire insulti nei confronti di altri] ▶◀ controllarsi, moderare (i termini). ◀▶ ingiuriare (∅), insultare (∅), offendere (∅), oltraggiare (∅), vilipendere (∅), vituperare (∅); fig., tenere le mani a posto [assol., astenersi dall'adoperarle per dare percosse ad altri] ◀▶ battere (∅), dare botte (a), menare le mani, percuotere (∅), picchiare (∅); tenere stretto ➨ ❑; fig., fam., tenersi buono ➨ ❑.
b. [occuparsi della condizione di qualcosa: t. bene, male la casa ] ▶◀ governare, mantenere, reggere.
3. (region.) [essere in possesso di qualcosa: non tiene un soldo ] ▶◀ avere, disporre (di), possedere.
4.
a. [entrare in possesso di qualcosa su invito del precedente proprietario: tienilo per mio ricordo ] ▶◀ accettare, prendere. ◀▶ respingere, rifiutare.
b. [avere qualcosa in custodia presso di sé: t. copia di un documento ] ▶◀ conservare, custodire, (lett.) serbare.
● Espressioni: fig., tenere a mente (o a memoria) ➨ ❑.
5.
a. [far restare qualcuno in una determinata condizione: t. un amico a pranzo, a cena ] ▶◀ trattenere. ◀▶ lasciare andare.
● Espressioni: tenere in scacco (o in balìa o in pugno) ➨ ❑.
b. [porre un freno all'espressione di uno stato d'animo e sim.: t. il pianto, il riso ] ▶◀ contenere, controllare, frenare, (lett.) rattenere, reprimere, soffocare, trattenere. ◀▶ dare sfogo (a), scoppiare (in), sfogare.
c. [fare in modo che qualcuno non compia un'azione, con la prep. da seguita da inf.: non so chi mi tenga dal dargli uno schiaffo! ] ▶◀ impedire (di), trattenere, [con uso assol.] fermare, [con uso assol.] frenare. ◀▶ consentire (di), permettere (di).
d. (poet.) [riuscire ad avere: e tiene un premio Ch'era follia sperar (A. Manzoni)] ▶◀ conquistare, conseguire, guadagnare, ottenere, raggiungere, vincere.
e. [prendere possesso per un certo tempo di un luogo: tienimi il posto ; t. una posizione ; t. una fortezza ] ▶◀ conservare, mantenere, occupare. ◀▶ perdere.
● Espressioni: fig., tenere il campo ➨ ❑.
6. [attuare lo svolgimento di una lezione, una riunione e sim.: t. una conferenza, un'assemblea ] ▶◀ fare, svolgere.
7.
a. (lett.) [di luogo, dare accoglienza: La tua città... Seco mi tenne in la vita serena (Dante)] ▶◀ accogliere, ospitare, ricevere.
b. (fam.) [di recipiente, ambiente e sim., avere dentro di sé: lo stadio potrà t. ventimila spettatori ] ▶◀ contenere.
8.
a. [di persona o di veicolo in moto, seguire una via, una direzione o un senso: t. la destra ] ▶◀ mantenere, restare (o rimanere) (su).
● Espressioni: tenere (bene) la strada ➨ ❑; tenere la rotta ➨ ❑.
b. (fig.) [porre in atto determinati comportamenti intellettuali e morali: t. una condotta irreprensibile ] ▶◀ avere, mantenere, (non com.) menare, seguire.
● Espressioni: fam., tenere duro ➨ ❑; tenere fede (a qualcosa) ➨ ❑; tenere il punto ➨ ❑; tenere la parte (o le parti) ➨ ❑; tenere presente ➨ ❑; tenere testa (a qualcuno) ➨ ❑.
■ v. intr. (aus. avere )
1.
a. [dimostrare resistenza a un urto, una tensione, uno sforzo e sim., anche fig.: una serratura che tiene bene ] ▶◀ reggere, resistere. ◀▶ cedere, (fam.) mollare.
b. (estens.) [impedire che fuoriesca un liquido: un tappo, un rubinetto che tiene ] ◀▶ gocciolare, (fam.) perdere.
2. [procedere in una determinata direzione: t. a destra, a sinistra ] ▶◀ mantenersi, tenersi.
● Espressioni: tenere dietro (a qualcuno o qualcosa) ➨ ❑.
3. [essere a favore di una delle persone o, più genericam., delle parti contrapposte in una contesa e sim., con la prep. per : t. per il contendente meno favorito ] ▶◀ appoggiare (∅), (fam.) essere, (fam.) fare il tifo, favorire (∅), parteggiare, sostenere (∅), stare (con), tenere la parte (o le parti) (di), tifare. ◀▶ avversare (∅), boicottare (∅), ostacolare (∅), sfavorire (∅).
4. [dare importanza a qualcosa o a qualcuno, con la prep. a. : t. ai propri figli ] ▶◀ avere a cuore (∅), (fam.) tenerci. ◀▶ (volg.) fregarsene (di), infischiarsene (di), (lett.) tenere in non cale.
■ tenersi v. rifl.
1.
a. [di persona, esercitare una presa su qualcosa di fisso per non cadere, anche con la prep. a : t. a un sostegno ] ▶◀ afferrarsi, appigliarsi, mantenersi, reggersi. ◀▶ (fam.) mollare (∅), [con uso assol.] lasciarsi andare (o cadere), [con uso assol.] mollare la presa.
b. [di persona, riuscire a restare in una certa posizione: t. in piedi, sulle gambe ] ▶◀ mantenersi, reggersi.
● Espressioni: tenersi a galla ➨ ❑.
2. [procedere in una determinata direzione] ▶◀ [➨ tenere v. intr. (2)].
3. (con la prep. a )
a. [osservare quanto ci si è impegnati a fare: t. ai patti ] ▶◀ adempiere, attenersi, mantenere (∅), osservare (∅), rispettare (∅), stare, tenere fede. ◀▶ calpestare (∅), contravvenire, infrangere (∅), mancare, sottrarsi, trasgredire (∅), venire meno, violare (∅).
b. [conservare aderenza e fedeltà alla realtà delle cose e sim.: t. ai fatti ] ▶◀ attenersi, stare. ◀▶ allontanarsi (da), distaccarsi (da).
4. (lett.) [dare un freno ai propri impulsi, con la prep. da seguita da inf.: non si tenne dal dargli una rispostaccia ] ▶◀ trattenersi, [anche con uso assol.] contenersi, [anche con uso assol.] controllarsi, [anche con uso assol.] frenarsi. ◀▶ (fam.) lasciarsi andare, prorompere, (fam.) sbottare (in), scoppiare (in), [con uso assol.] esplodere, [con uso assol.] sfogarsi.
5. (lett.) [formulare una certa valutazione su se stesso, seguito da compl. predicativo del sogg.: t. onorato di un incarico ] ▶◀ considerarsi, reputarsi, ritenersi, stimarsi.
6. [di persona, persistere in una posizione o in una condizione, seguito da compl. predicativo del sogg. (talora sostituibile con un avv. o con un sost. preceduto da prep.): t. a distanza, in disparte ; t. al corrente ] ▶◀ mantenersi, restare, rimanere.
● Espressioni: tenersi sulla difensiva [restare in difesa, senza attaccare l'avversario: un pugile che si tiene spesso sulla difensiva ] ◀▶ aggredire, attaccare.
■ tenerci v. intr. (aus. avere ), fam. [dare importanza a qualcosa o a qualcuno, con la prep. a o assol.: a questo libro ci tengo ] ▶◀ e ◀▶ [➨ tenere v. intr. (4)].
tenere a bada [vigilare qualcuno perché non si faccia o non faccia danni] ▶◀ badare (a), controllare, guardare.
tenere a freno [tenere sotto controllo] ▶◀ controllare, dominare, frenare, (lett.) rattenere, trattenere.  inibire, reprimere, soffocare. ◀▶ esternare, manifestare.  scatenare, sfogare.
tenere al corrente [riferire a qualcuno sugli ultimi eventi] ▶◀ aggiornare, informare, ragguagliare, (non com.) tenere a giorno.
tenere a mente (o a memoria) [conservare nella propria memoria: non riesco a t. a mente tutti questi dati ] ▶◀ avere a mente, (lett.) rammentare, ricordare, ritenere. ◀▶ dimenticare, (lett.) obliare, scordare.
tenere banco [esercitare il dominio su una situazione, guidare e animare una conversazione e sim.] ▶◀ avere la meglio, dominare, fare la parte del leone, prevalere.
tenere (bene) la strada [di autovettura, avere una buona stabilità durante la marcia] ◀▶ sbandare, slittare.
tenere compagnia (a qualcuno) [stare vicino a qualcuno perché non resti solo: ha paura di restare sola, tienile compagnia ] ▶◀ fare compagnia, intrattenere (∅), (fam.) stare (con). ◀▶ abbandonare (∅), lasciare (da) solo (∅).
tenere conto (di qualcosa o qualcuno) [sottoporre qualcosa alla propria considerazione: tieni conto dei suoi consigli ] ▶◀ considerare (∅), prendere (o tenere) in considerazione (∅), tenere presente (∅). ◀▶ ignorare (∅), (fam.) lasciare perdere (∅), tralasciare (∅), trascurare (∅).
tenere da conto [rivolgere una particolare cura nella custodia di qualcosa: quest'anello è un ricordo di tua nonna: tienilo da conto! ] ▶◀ avere cura (di), tenere stretto.  conservare, custodire, occuparsi (di), (lett.) serbare. ◀▶ buttare (o gettare o dare) via, disfarsi (di), perdere, smarrire.
tenere dietro (a qualcuno o qualcosa)
1. [procedere dietro qualcuno senza perderlo di vista: tenete dietro alla guida! ] ▶◀ andare dietro, seguire (∅), stare al passo (di), tallonare (∅), (fam.) tampinare (∅), [per controllare] pedinare (∅). ◀▶ antecedere (∅), precedere (∅).
2. (fig.) [comprendere quanto qualcuno dice o espone: non riesco a tenergli dietro ] ▶◀ seguire (∅), stare dietro.
tenere d'occhio [tenere sotto sorveglianza qualcuno: tienilo d'occhio! ] ▶◀ (fam.) guardare, sorvegliare, vigilare (su). ◀▶ perdere di vista.
tenere duro [assol., porre in atto una resistenza: ha tenuto duro, malgrado le pressioni ] ▶◀ insistere (in), persistere (in), resistere. ◀▶ arrendersi, capitolare, cedere, demordere, desistere (da), (fam.) mollare.
tenere fede (a qualcosa) [osservare quanto ci si è impegnati a fare] ▶◀ e ◀▶ [➨ tenersi v. rifl. (3. a)].
tenere il campo [avere una posizione di eccellenza e di predominio in un dato settore] ▶◀ distinguersi, dominare, eccellere, (fam.) farla da padrone, predominare, prevalere, primeggiare, risaltare, segnalarsi, (lett.) signoreggiare, sovrastare, spiccare.
tenere il punto [sostenere un'idea o tenere un certo comportamento solo per partito preso] ▶◀ impuntarsi, incaparbirsi, incaponirsi, insistere, ostinarsi, piccarsi, puntare i piedi. ◀▶ accondiscendere, cedere, demordere, desistere, (fam.) mollare.
tenere in considerazione
1. [sottoporre qualcosa alla propria considerazione: tieni in considerazione le sue obiezioni ] ▶◀ considerare, esaminare, prendere in considerazione, riflettere (su), tenere conto (di), tenere presente, valutare. ◀▶ accantonare, ignorare, (fam.) lasciare perdere, tralasciare, trascurare.
2. [dare importanza a qualcuno] ▶◀ apprezzare, stimare, tenere conto (di).  portare in palmo di mano. ◀▶ criticare, denigrare, disprezzare, non stimare una ciabatta, (lett.) spregiare.
tenere in piedi [far sì che continui a esistere, detto per lo più di attività] ▶◀ conservare, mandare avanti, mantenere, salvare.
tenere in scacco (o in balìa o in pugno) [tenere qualcuno in una situazione d'inferiorità o di difficile difesa, rendendo impossibile qualunque azione o reazione] ▶◀ avere in pugno (o in balìa o in scacco), mettere nell'angolo (o con le spalle al muro), soggiogare, sottomettere.
tenere la parte (o le parti) (di qualcuno) [essere a favore di una delle persone o, più genericam., delle parti contrapposte in una contesa e sim.] ▶◀ e ◀▶ [➨ tenere v. intr. (3)].
tenere la rotta [di nave o di aereo, navigare secondo la rotta prestabilita] ▶◀ mantenere (o seguire) la rotta. ◀▶ andare fuori rotta, perdere (o smarrire) la rotta.  [di nave] andare alla deriva.
tenere presente [concentrare il pensiero su qualcosa nel formulare un giudizio, nel pendere una decisione e sim., anche seguito da prop. oggettiva: tieni presente la sua proposta ; tieni presente che hai un'ora di tempo ] ▶◀ considerare, prendere in considerazione, ricordarsi (di), tenere conto (di). ◀▶ ignorare, (lett.) negligere, trascurare.
tenere stretto
1. [esercitare una stretta su qualcosa] ▶◀ stringere. ◀▶ lasciare, (fam.) mollare.
2. (fig., estens.) [attuare l'attenta custodia di qualcosa: è un libro prezioso: tienilo stretto! ] ▶◀ avere cura (di), tenere da conto.  conservare, custodire, (lett.) serbare. ◀▶ buttare (o gettare o dare) via, disfarsi (di), perdere, smarrire.
tenere testa (a qualcuno)
1. (milit.) [attuare una valida resistenza al nemico e sim.: t. testa a un assalto ] ▶◀ fare fronte, fronteggiare (∅), opporsi, resistere. ◀▶ arrendersi, cedere, [con uso assol.] capitolare.
2. (estens.) [riuscire a reggere la competizione con qualcuno: può t. testa ad avversari molto forti ] ▶◀ affrontare (∅), competere (con), fronteggiare (∅), resistere.
tenersi a galla
1. [di persona, mantenersi alla superficie di una massa d'acqua] ▶◀ (non com.) flottare, galleggiare, mantenersi (o restare) a galla.  nuotare. ◀▶ affondare, andare a fondo.
2. (fig.) [fare quanto basta per fare fronte agli impegni, riuscire a salvarsi da una situazione difficile e sim.] ▶◀ barcamenarsi, cavarsela, difendersi, (fam.) farcela, (non com.) sbucciarsela, scamparla, (fam.) sfangarla, sopravvivere, tirare avanti.
tenersi buono [conservarsi amico] ▶◀ coltivarsi, curarsi.  entrare nelle grazie (di), ingraziarsi. ◀▶ inimicarsi, perdere il favore (di). [⍈ prendere]

Enciclopedia Italiana. 2013.

Нужно сделать НИР?

Look at other dictionaries:

  • Tenere — Ténéré Ténéré Pays  Niger Superficie …   Wikipédia en Français

  • Ténéré — Localisation Pays  Ni …   Wikipédia en Français

  • Ténéré FM — est une station de radio privé nigérienne. Créée en 1998 par Hama Hima Souley, elle est dirigée jusqu en 2005 par son cousin Abibou Garba.Après de le départ de celui, c est Ousmane HIMA SOULEY qui assura la transition du groupe jusqu en 2007 et… …   Wikipédia en Français

  • TENERE — apud Optatum, l. 5. Nam et quivis scrobem fodere et plantaria ponere potest: imperare, ut teneat, non potest: idem est, quod comprehendere, apud Columellam, l. 3. c. 5. depositae stirpes validô solô, quamvis celeriter comprehendant. Vide quoque… …   Hofmann J. Lexicon universale

  • tenere — index detain (restrain), hold (possess), interest, occupy (engage), own, possess …   Law dictionary

  • Ténéré — (le) région du Sahara (1 360 000 km² env.) située au Niger, au S. E. du Hoggar …   Encyclopédie Universelle

  • Ténéré —   [tene re, französisch; berberisch »Land da draußen«] die, Tiniri, ausgedehntes Dünengebiet in der südlichen Sahara, östlich des Aïr in der Republik Niger. Im Osten liegt die Dattelpalmenoase Fachi, mit Salzgewinnung; über sie verläuft die… …   Universal-Lexikon

  • tenere — ит. [тэнэ/рэ] tenir фр. [тэни/р] держать, сохранять …   Словарь иностранных музыкальных терминов

  • tenere — te·né·re v.tr. e intr. (io tèngo) I. v.tr. FO I 1a. stringere, reggere qcs. perché non cada, non si muova, ecc.: tenere in mano un bastone Sinonimi: reggere. I 1b. sorreggere qcn. o stringerlo tra le braccia: tenere un bambino in braccio Sinonimi …   Dizionario italiano

  • tenere — {{hw}}{{tenere}}{{/hw}}A v. tr.  (pres. io tengo , tu tieni , egli tiene , noi teniamo , voi tenete , essi tengono ; pass. rem. io tenni  o tenei  o tenetti , tu tenesti ; fut. io terrò , tu terrai ; congiunt. pres. io tenga , noi teniamo , voi… …   Enciclopedia di italiano

Share the article and excerpts

Direct link
Do a right-click on the link above
and select “Copy Link”